Recent Post

Sconti incredibili sui gadget ...

- September 8, 2018

1890: il numero magico della S...

- September 8, 2018

SEO per Aziende: Avanti Tutta ...

- September 8, 2018

Vuoi fare soldi sul web? No e-...

- September 8, 2018

Seo Per Aziende; Dimentica la ...

- September 8, 2018
img

Come farsi ubbidire da Google

Posted by:

Come far fare a Google ciò che vogliamo… o quasi…

Google monopolizza le ricerche in buona parte del mondo e sicuramente lo fa in Italia dove si avvicina al 100%, tanto che Google può essere usato tranquillamente come sinonimo di motore di ricerca.

Per chi fa SEO in Italia in lingua italiana tutti gli sforzi sono concentrati su di lui, sulla sua SERP(Search Engine Response Page) e sul raggiungere la prima posizione di tale SERP.

Questo approccio è sbagliato, ma l’utente-cliente quando analizza se avete lavorato bene come consulente SEO sarà proprio su Google che andrà a testare il vostro lavoro.

Quindi va trovato il modo di andare nella prima pagina della SERP e meglio ancora nella prima posizione:

va trovato il trucco per farsi ubbidire da Google!

Farsi Ubbidire da Google

Cosa facile, cosa ci vuole, in fondo Google è solo la prima potenza della rete Internet cosa vuoi che ci voglia a farsi ubbidire?

Una faccia decisa voce grossa e decisa ed ecco che Google ubbidirà come un cagnolino; tutti uguali, più sono grossi e meno ci vuole a farsi ubbidire…

Pensaci meglio, per quanto tu sia bravo a programmare, a fare SEO, c’è un’altissima probabilità che al lavoro per Google ci sia non uno, non dieci, ma 100, mille persone più brave di te.

Infatti consiglio a tutti quelli che pensano di sfruttare scorciatoie Black Hat per battere la SERP naturale di pensarci due volte prima di usare tecniche da Google sconsigliate.

Non state battendo l’algoritmo come si usa dire, semplicemente al momento Google vi ritiene insignificanti a tale punto che non vi schiaccia subito.

Ma vi schiaccerà, di questo puoi starne certo.

Farsi ubbidire da Google:

fare Black-Hat è stupido!

Forse nel web in lingua inglese i benefici nel breve periodo che usare tecniche scorrette da nei primi posti può essere sufficiente per prendere i soldi e scappare, in Italia decisamente no.

C’è un famoso detto:

a fare una cosa bene o male ci vuole lo stesso tempo!

Farsi ubbidire da Google non è difficile, in fondo pur se le persone che vi lavorano sono tra le più intelligenti e capaci al mondo nel settore web-programmazione, quello che deve darci retta è un semplice algoritmo, un programma.

Come ogni programma se gli vengono dati gli input giusti fa esattamente cosa gli viene richiesto:

ergo farsi ubbidire da Google è facile, molto facile!

Prima regola del farsi ubbidire da Google:

Sapere cosa si vuole!

se nemmeno tu sai cosa vuoi come potrai mai dare messaggi chiari all’algoritmo, al programma di Google che decide chi va nelle prime posizioni e chi invece sparisce nelle infinite pagine che non guarderà mai nessuno.

Ma sai io voglio che il mio sito sia visitato da molte persone, che diventi virtuale sui social, in modo che ci posso guadagnare…

Prima di tutto si dice virale e non virtuale che è un’altra cosa, poi idee chiare pari a zero, vuoi successo senza sapere come ottenerlo, come misurare il tuo avere successo…

Non funziona così, le tue probabilità sono vicine allo zero, se poi vuoi tutto veloce vanno pure sotto…

Attenzione non dico che sia impossibile ottenere più risultati allo stesso tempo, pure relativamente breve, dico solo che va saputo con chiarezza l’obbiettivo/i che vogliamo raggiungere.

Dimmi: cosa vuoi che faccia per te Google?

Vuoi essere al primo posto per consulente SEO, oppure per marmellata fatta solo con le ciliege a strisce bianche rosse e verdi come la bandiera italiana?

La keyword Consulente SEO è molto più difficile di marmellata di ciliege a strisce, ma si può fare.

Basta dirlo a Google in modo chiaro e costante:

se sai come dirgli ciò lui ubbidisce.

se altri sono dove vorresti essere tu vuol dire che il loro comando a Google è migliore del tuo, più preciso, più efficace e7o ripetuto per più tempo.

IL linguaggio che Google comprende:

la SEO sono le parole da dire al gigante per fare si che noi piccoli nani influenziamo il suo comportamento e ci metta nelle prime posizioni.

Dato che sappiamo per sommi capi da cosa è influenzato l’algoritmo per prendere le sue decisioni, risulta che fare SEO è più facile di quello che si pensa normalmente.

Forse meglio rimodulare la frase così:

è più facile per persone con neuroni funzionanti e che sono in grado di destreggiarsi in almeno due su tre delle variabili principali SEO.

Conoscere i principali fattori che influenzano la SEO classica, sapere cosa vuol dire ricerca e SERP semantica e perché è così importante nella SEO 2018-2019 è il minimo per farsi dare retta dal gigante del web.

Il linguaggio che Google vuole da te!

Vi è un altro metodo rispetto a quello sopra che può funzionare bene se non meglio:

scrivere post, creare pagine che hanno un punto di vista unico, particolare su qualcosa.

Scrivere in modo chiaro e completo tutte le informazioni che gli utenti cercano  quando hanno digitato la parola chiave di questo argomento(il loro intento), in modo che l’utente non ha bisogno di visitare altri siti, il nostro ha risposto perfettamente alla sua domanda.

Chi fa questo per ogni pagina o post del suo sito web può fregarsene alla grande della SEO, può volerci qualche giorno in più, ma se va bene agli utenti della rete va bene anche per Google.

La SEO non è stregoneria campata in aria!

La SEO è semplicemente la miglior approssimazione possibile messa in un algoritmo di una pagina che risulta facile lettura per l’utente e che gli da le informazioni precise che sta cercando.

Quindi scrivere per i motori di ricerca non va bene, in ultima analisi sarà sempre l’utente a decidere il successo o meno di una pagina, quindi perché fare un inutile passaggio in più:

scrivi per gli utenti, non per l’algoritmo!

seowi@seowi.com

you're currently offline